IL CONFLITTO COME PROCESSO EVOLUTIVO: le risorse….

  • COMUNICAZIONE::: miglioramento della comunicazione e   apprendimento modalità comunicative

  • EMERSIONE: una contrapposizione diventa manifesta e viene rivendicata a pieno diritto e con essa emergono pensieri ed emozioni altrimenti latenti e, in quanto tali, pericolosi per la relazione

  • AUTONOMIA: affermazione e rivendicazione della differenza e della distanza

  • APPRENDIMENTO: di modalità relazionali funzionali a una buona manutenzione della relazione

  • CRESCITA: funzionale al processo di individuazione e al riconoscimento delle differenze.

mediazione separazione gabriella castagnoli

 

Il MEDIATORE FAMILIARE A.I.M.S.: chi è?

Il mediatore sistemico AIMS è una terza persona qualificata, imparziale e indipendente, che ha il ruolo di portare le parti a trovare da sé le basi di un accordo durevole e accettabile.

Il modello sistemico, prendendo in considerazione non solo la coppia ma l’intero sistema familiare coinvolto, ha il vantaggio di aiutare l’intero nucleo familiare a cogliere le opportunità evolutive del conflitto.

La qualifica di mediatore sistemico AIMS viene rilasciata al termine di un corso biennale con un impegno formativo minimo di 240 ore e di 80 ore tra tirocinio e supervisione. Il diploma che attesta la qualifica professionale di MEDIATORE FAMILIARE SISTEMICO viene rilasciato previo il superamento della prova di esame finale alla presenza di una commissione A.I.M.S. a carattere nazionale.mediazione separazione gabriella castagnoli

Creare strade percorribili…..

mediazione gabriella castagnoli
Riproduzione di un disegno  di un minore

Tra le FUNZIONI della MEDIAZIONE FAMILIARE quella di aprire e rendere percorribili strade di comunicazione “sana” tra le persone coinvolte nelle trasformazioni della famiglia in via di separazione è particolarmente rilevante per portare in salvo i legami.