Perché fare un contratto nella mediazione familiare?

Il contratto è elemento centrale e obiettivo del percorso di mediazione familiare la cui  funzione principale  è quella di andare a delimitare uno spazio in cui far gestire da un terzo, incaricato e riconosciuto, il conflitto esistente , poiché le parti scelgono e non sono obbligate , a fare la mediazione.

Inoltre si dichiarano interessate entrambi a trovare un accordo. In un certo senso si assumono la responsabilità di ricercare un  accordo.

Una volta trovato l’accoro si impegnano ad applicarlo e rispettarlo. (G. Francini)

                                 mediazione separazione gabriella castagnoli 

 

 

 

 

IL CONTRATTO NELLA MEDIAZIONE FAMILIARE

Al termine del percorso di mediazione familiare il contratto  raccoglierà tutti gli obiettivi e gli accordi fissati durante il processo di mediazione, riguardanti i figli ed i beni patrimoniali.

Quindi l’obiettivo centrale del contratto è:

rinforzare la responsabilizzazione delle parti e restituire loro la competenza di scegliere, impegnarsi ed assumersi responsabilità.

Il contratto sarà poi sancito dall’autorità giudiziaria e quindi servirà da guida a cui attenersi per le  entrambe le parti che lo dovranno sottoscrivere, davanti al  mediatore , prima , col giudice  poi.                                                          (G. Francini)

              mediazione separazione gabriella castagnoli

 

 

LE MAPPE CONCETTUALI: perché, quando, come

A COSA SERVE :  per orientarti in un percorso (mappa del tesoro, mappa di un parco, mappa di una città,…)costruirsi una mappa delle conoscenze, delle idee – chiave

e di tutti i POSSIBILI COLLEGAMENTI fra i concetti.

QUANDO COSTRUIRE UNA MAPPA?

Bisogna conoscere perfettamente la zona da rappresentare: come potresti disegnare la mappa di un parco…se non lo conosci e se non hai provato a percorrerlo e ad attraversarlo? quando hai già raccolto le idee – chiave

e i concetti fondamentali.

METODO DI STUDIO GABRIELLA CASTAGNOLI

 

CANALI SENSORIALI E STILI DI APPRENDIMENTO: IL CANALE UDITIVO

preferenza per l’ascolto

(e’ favorito dall’assistere ad una lezione, partecipare a discussioni e dal lavoro a gruppi)

• Prestare attenzione alle spiegazioni in classe

• Sfruttare il recupero e la verbalizzazione delle

conoscenze pregresse su un dato argomento

• Utilizzo del formato audio (registrare le lezioni a

scuola, registrare la propria voce mentre ripete)

• Lavora volentieri in gruppo con i compagni

METODO DI STUDIO GABRIELLA CASTAGNOLI

 

CANALI SENSORIALI E STILI DI APPRENDIMENTO

Ognuno di noi ha un proprio modo di apprendere in base alla via preferenziale di accesso alle informazioni. Si definiscono 4 canali sensoriali con cui l’informazione può essere percepita.

▪ Visivo- non verbale

  • Visivo – verbale

▪ Uditivo

       ▪ Cinestesico

METODO DI STUDIO GABRIELLA CASTAGNOLI

MEDICAL ART THERAPY

Medical Art Therapy è una branca specifica dell’arte terapia rivolta a persone di tutte le età che stanno vivendo o hanno vissuto un’esperienza di malattia, di trauma (per esempio un incidente o un intervento chirurgico) o stanno subendo trattamenti medici invasivi.
Dal 1945 la Medical Art Therapy costituisce un efficace strumento di trattamento complementare alla medicina, per sostenere le risorse della persona, facilitarla ad elaborare l’esperienza, aiutarla a sviluppare strategie di affrontamento (coping), in direzione della salvaguardia o del recupero della propria integrità psicofisica.
La Medical Art Therapy si applica inoltre in ambito medico estremo, per preparare, laddove necessario, al “passaggio”.

MEDICAL ARTE TERAPIA GABRIELLA CASTAGNOLI PSICOLOGA

SENTIRE ….ASCOLTARE…

 TRA     SENTIRE

E     ASCOLTARE

Sentire ⇒    processo sensoriale

                                ⇓

               i suoni arrivano all’orecchio

                       

ASCOLTARE  ⇒  processo psicologico

                 ⇓

                                       i suoni  (parole, musica, ecc. )  

                                       vengono convertiti in concetti,

                                                           sentimenti…